A di Arrete B di Buatta C di Chiavica D di Ddu E di Esse F di Frechete G di Giuvine H di Hatta
I di Iere J di Jerve L di Letame M di Majelle N di Ngulot O di Ondo P di Pecure Q di Quaja
R di Raja S di Sorete T di Tragno U di Uazza V di Vacca Z di Zoccola
Se vuoi aggiungere nuovi vocaboli alla nostra opera, mandaci una mail

TORNA IN ABRUZZO

ASCOLTA RADIO ABRUZZO

Hit Counter

i: io
ictte: disse
icciu - icciu: paura
icchce: nei dintorni (icchce attuorre)
iccule: fune corta e sottile usata per fissare il carico sul basto (mmuaste)
imete: pendo scosceso
iencchiu: ginocchio
ierve: erba
ijacce (lu): giaciglio
ijam: ormai
inguastite: arrabbiato
intis, intisite: tremare dal freddo, intirizzito. Deriva chiaramente dalla parola tisi (dal greco phthisis, consunzione). Com' noto tale malattia (chiamata anche tubercolosi) determina un lento deperimento dell'ammalato che assume un aspetto smunto tale, quindi, a chi si rannicchia nei vestiti per ripararsi dal freddo
inuocchie: ginocchia
izza: fango
ire: andare, j vaje, tu v, esse va, nu j+me, vu jte, jsse vanne (io vado, tu.vai, egli va, noi andiamo, voi andate, essi vanno) Passato: J jve, tu jste, esso j, nu jmme, vu jste, jsse jsere (io andai, tu andasti, egli and, noi andammo, voi andaste, essi andarono)
ito: andato
irgonza: vergogna
irsene: andarsene
ispnghere: spingere
isse: essi ( pron. pers. pl. di esse)
iurvere (l):albero ( si dice a Palena CH
itu: dito
iunce: giunco